Cosa è meglio il Tè o la Tisana?

Quante volte mi sono ritrovata davanti ad un o una Tisana per puro relax o per sollevarmi un po’ da un brutto raffreddore chiedendomi se realmente avevo preso la decisione giusta, se avevo fatto il meglio per me. Rimanendo comunque con un dubbio in testa:  è meglio un Tè o una Tisana?

Per rispondere a questa domanda è necessario capire le loro diversità, quindi andiamo a vedere prima le caratteristiche del tè poi quelle della tisana.

IL Tè:

In alcuni paesi del mondo il tè viene consumato più del caffè. A volte la scelta del tè viene fatta anche in base alle proprietà e i benefici che ogni tipologia presenta.

Il nasce dalle foglie di CAMELLIA,una pianta coltivata maggiormente nei continenti Africani e Asiatici. Questa pianta rende il sapore del Tè legnoso con effetto astringente. Possiamo trovare davvero molte varietà di Tè, ma si possono raggruppare in sei categorie ‘base’.

I sei tipi base di tè sono:

Questi si diversificano per il trattamento che hanno subito, cioè la diversa lavorazione delle loro foglie, presentando diversi gradi di fermentazione. Si suddividono in Tè ‘fermentati’ ,  ‘non fermentati’  e ‘semi fermentati’ (Tè oolong)

In base alla fermentazione del Tè, oltre il colore, cambia la quantità di sostanze che contiene. Infatti tutti i Tè naturali contengono caffeina, teina, floruro e altre sostanze eccitanti.

teliera e tè caldo in tazza

La Tisana:

La Tisana invece è un estratto di droghe vegetali (frutti, spezie, erbe) che vengono infusi in acqua calda dopo essere state trattate. Ogni ingrediente della tisana offre principi attivi che mirano ad ottenere uno specifico beneficio sull’ organismo.  I principi attivi dipendono dal taglio e dallo sminuzzamento delle erbe utilizzate. Possiamo prepararla con una o più piante medicinali (solitamente sono al massimo 5) e sono erbe, frutti o spezie che possiamo utilizzare a fini preventivi o terapeutici.

Le Tisane possono avere diverse proprietà:

  • diuretiche
  • digestive
  • depurative
  • ipotensive
  • sedative
  • afrodisiache
  • ecc…

quali elementi possiamo distinguere nelle tisane:

il remedium cardinale, cioè l’erba dominante contenente i principi attivi efficaci per il disturbo che si vuole curare

adiuvans, si combina conl’erba principale, favorisce l’assorbimento

infine abbiamo il costituens che migliora l’aspetto della tisana ed il corrigens che ne migliora il gusto, fluidità e consistenza.

cosa è meglio scegliere allora?

Come in tutte le cose dobbiamo scegliere quello che è meglio per noi e per farlo dobbiamo valutare le circostanze.

Lo so, non è la risposta che vi aspettavate, ma non c’è una risposta giusta o sbagliata, non è più giusto bere il Tè o bere una Tisana.

Dovete guardare prima di tutto di che tipo sono i vostri bisogni! Siete voi quelle importanti!

Avete bisogno di digerire il pranzo prima di andare a lavoro? In questo caso io vi consiglio la Tisana al finocchio.

Volete mantenere la linea e quindi bruciare grassi facilmente? Il mio alleato è il tè verde.

Spero di esservi stata d’aiuto e nel caso non mi fossi spiegata al meglio ci sentiamo sotto nei commenti, se invece sono riuscita a spiegarmi bene vi aspetto per il prossimo articolo!